Villapiana

è uno dei centri di maggior richiamo turistico.
Villapiana è uno dei paesi dell’Alto Jonio Cosentino che meglio rappresenta le caratteristiche geoclimatiche del territorio.

Baciata dalle limpide acque del mar Jonio e protetta dalle pendici del Massiccio del Pollino, Villapiana ha le potenzialità per vivere il turismo a 360°, potendo godere di molteplici fattori attrattivi per ogni tipo di visitatore.

La frazione Lido o “114” si sviluppa lungo il litorale marittimo offrendo circa 9 chilometri di spiaggia. Questa è caratterizzata dalla presenza di sabbia fine, anche vicino alla battigia, e dai fondali a tratti poco profondi.

Sul suggestivo lungomare, recentemente ammodernato, è possibile godere di giornate di relax in una delle tante strutture balneari presenti.

Il turismo balneare ha consentito uno sviluppo infrastrutturale della frazione Lido. In tempi recenti sono stati edificati numerosi villaggi turistici e complessi residenziali per ospitare e soddisfare le esigenze dei numerosi turisti che ogni anno scelgono Villapiana come meta delle proprie vacanze.

Tutto ciò ha incrementato il settore edilizio, che è diventato un importante settore economico e di crescita per la cittadina.

L’economia basata sul turismo ha consentito investimenti infrastrutturali e nei servizi terziari, rendendo così Villapiana un paese accogliente e moderno.

Oltre al mare, elemento naturale attorno al quale è incentrata la vita economica della cittadina, ci si può immergere nelle bellezze architettoniche del centro storico, in cui spiccano i numerosi palazzi gentilizi eretti con il susseguirsi delle dominazioni feudali, le chiese, i monumenti e i tanti luoghi di culto.

Tra i punti di interesse di maggior rilievo storico e culturale, spicca il Convento di Sant’Antonio. Edificio costruito nel 1590 dai frati Cappuccini.

Situato al di fuori del centro abitato, il convento presenta ancora la sua struttura originaria, e sul portale d’ingresso ad arco si nota lo stemma nobiliare della famiglia Pignatelli, ultimi feudatari di Villapiana.

Villapiana

A confermare l’importante presenza religiosa in questo luogo, troviamo anche il Convento dedicato a San Francesco di Paola, il quale sorge nell’Orto dei Monaci a Sud del paese.

Nel Chronicon dell’ordine di S. Francesco di Paola si legge che la fondazione del Convento è del 1581 e che fu accettato da P. Domenico da Paola nel 1586.

Storicamente questo è stato il secondo Convento dei Minimi della Diocesi di Cassano Jonio, luogo sacro in cui monaci e fedeli potevano riunirsi in preghiera e portare avanti la vita e le opere di Frate Francesco (di Paola) legate alla storia del Convento.

La storia di Villapiana si fonde con le vicende storiche legate alla Magna Grecia. Il suo nome era Leutermia, che ebbe fino al IX secolo, quando fu rasa al suolo dalle invasioni saracene.

Intorno all’850, con la crisi dei Longobardi, gli Arabi tornarono in Calabria e distrussero numerose città tra cui Leutermia.

Dopo la ricostruzione prese il nome di Casalnuovo. Successivamente fu sotto il dominio del ducato di Benevento, dei longobardi e dei bizantini, fino alla venuta dei Normanni, quando ebbe inizio il periodo strettamente feudale.

A testimonianza i resti del castello, dimora dei signori che si sono susseguiti alla guida del paese.

Sito istituzionale

Questo articolo è disponibile anche in : ruRusso enInglese

Ratings & Reviews

No reviews yet. Be the first to write one!

Write a Review