La Chiesa di San Nicola di Bari a Nocara si erge maestosa sopra una delle cime più alte del paese che, con la sua millenaria storia e la sua antica quanto preziosa architettura, si affaccia sulla piazza che domina il paesaggio sottostante, ma il suo profilo si può distinguere fino alla valle del torrente Canna.

È intitolata a San Nicola di Bari, vescovo di Mira, uno dei santi più venerati dalla tradizione religiosa bizantina.
La Chiesa di San Nicola di Bari a ⇒ Nocara risale al Medioevo, anche se la struttura medievale dell’edificio è nascosta sotto gli ampliamenti e le ristrutturazioni avvenute a posteriori. Infatti durante gli anni 1796-1797, si svolsero i lavori di decorazione con la realizzazione dei ricchi stucchi barocchi che diedero all’edificio l’aspetto attuale.
Altri lavori all’esterno furono realizzati nel 1853, come il consolidamento della parte inferiore del prospetto destro, in prossimità della strada, che lo separa dalla vallata sottostante.
Attraverso una gradinata che giunge fino al sagrato della Chiesa, si trovano due lapidi che recano le date 1803 e 1806, circondate da lastre pavimentali.

La facciata della Chiesa di San Nicola di Bari a Nocara è barocca ed è divisa in tre parti dalle paraste doriche che sostengono il timpano. A sinistra sorge il campanile dalle linee semplici e senza particolari ornamenti, contenente al suo interno tre campane.
Varcato l’ingresso, si resta subito impressionati dalla decorazione della volta che copre la navata.
Sempre ammirando l’ingresso si vedono due medaglioni. Nel primo  si vedono due angeli. Nel secondo si trova la raffigurazione di San Giuseppe con il Bambino e un giglio, tra due santi domenicani. Uno dei quali è San Vincenzo Ferreri, caratterizzato dalla fiamma che appare sulla testa.

Sulla porta d’ingresso poggia una cantoria lignea che anticamente ospitava un organo a canne.

Chiesa di San Nicola di Bari a Nocara

La navata è separata dalle cappelle laterali con arcate sorrette da massicci pilastri. In entrambi i lati della navata ci sono tre cappelle coperte, anch’esse con volte a botte.
Il presbiterio è rettangolare, a destra si trova la sagrestia, sul fondo e a sinistra è stata aggiunta la canonica.

L’altare maggiore è decorato con colonne e trabeazione corinzie e con un timpano arcuato spezzato sul quale sono collocati due putti.
Al centro dell’altare maggiore si apre una nicchia che contiene una statua a mezzo busto di San Nicola con la mitra, il bacolo, fuso in argento, lavorato a sbalzo e cesellato con motivi vegetali e nastri che si intrecciano formando rombi e il libro.
Nelle pareti laterali del presbiterio sono appese due tele raffiguranti l’Annunciazione che risale al Settecento, a destra, e la Madonna col Bambino tra i Santi Giuseppe e Nicola, a sinistra.

La prima fa vedere un angelo che offre un giglio alla Madonna inginocchiata, illuminata dalla luce proveniente dall’alto, da dove la colomba dello Spirito Santo domina la scena.

Nell’altra sono dipinti i Santi accanto alla Madonna che abbraccia Gesù Bambino.

Nella cappella, che occupa la seconda campata sinistra si trova un altare, rivestito da stucchi che richiamano intarsi in marmi policromi. Nella volta di copertura ci sono degli incavi ottagonali, che contengono rose e foglie d’acanto, poste a cornice di un grande tondo. In questo altare vengono custodite la statua della Vergine Addolorata, coperta da una veste di seta nera, e un Cristo giacente dentro una cassa di vetro.

Chiesa di San Nicola di Bari a Nocara

Nell’ultima navata sinistra troviamo la decorazione della volta simile a quella della prima campata, che si ripete anche nel transetto e in altre cappelle del lato destro.

La statua lignea di San Rocco è conservata in una nicchia sormontata da una conchiglia, dalla quale escono tralci di vite e grappoli d’uva. Il Santo è vestito da pellegrino, coperto con un manto nero sul quale sono attaccate delle conchiglie ed è identificabile dalla piaga sul ginocchio, dal bastone e dal cane che lo accompagna, come vuole la rappresentazione canonica.

Le cappelle continuano nei bracci del transetto.
Il braccio sinistro del transetto non ha altari ma è arricchito da statue e da un prospetto di ciborio marmoreo settecentesco, incastrati nel muro. Sopra l’archetto, che separa il transetto dalle cappelle di destra, e spora la porta che lo mette in comunicazione con la sagrestia, sono scavate due nicchie che contengono rispettivamente le immagini di San Francesco di Assisi e Santa Filomena.

Nella parete laterale è sistemata la statua dell’Ecce Homo, proveniente dalla cappella degli Antropici, la cui esistenza è testimoniata da un documento della metà del XVII secolo.
La Chiesa Madre di San Nicola di Bari a Nocara possiede una croce processionale in lamina d’argento, lavorata a sbalzo e montata su struttura lignea.

La Chiesa di San Nicola di Bari si trova in → Via San Francesco Di Paola, Nocara.

Orari Sante Messe:
Periodo invernale
Feriale ore 17.00
Festivo ore 11.00

Periodo estivo
Feriale ore 18.00
Festivo ore 11.00

Ratings & Reviews

No reviews yet. Be the first to write one!

Write a Review