Posta su una delle colline che precedono il centro storico, affacciata sullo splendido mare che bagna questa terra, si trova la Cappella di San Giuseppe ad Amendolara.

La sua origine si fa risalire all’epoca bizantina, e sorge sui resti di una costruzione precedente a quell’epoca storica. È formata da un vano rettangolare con un’abside, affiancato al lato Sud da un’aula rettangolare, di cui sono tuttora distinguibili le tracce sul terreno.

Al suo interno sono sepolti gli storici proprietari, cioè i membri della famiglia Andreassi di ⇒ Amendolara.

Come di tradizione il mese di Marzo è dedicato interamente a San Giuseppe.

Si racconta che le donne, anticamente, si recavano ogni giorno alla cappella, recitando il Santo Rosario giuseppino, con canti della pietà popolare. Il giorno diciannove si celebra la festa in onore del Santo e questa si può considerare una vera e propria festa campestre, in quanto si svolge interamente nella cappella e nei dintorni. Dopo la processione e la celebrazione della Messa, come vuole la tradizione, avviene la distribuzione dei pani benedetti, detti “i panittilli”. Durante la giornata e le tradizionali scampagnate, i ragazzi si divertono con giochi più o meno antichi, come l ‘antico gioco delle “stacce” e si intonano canti religiosi e popolari.

Cappella di San Giuseppe ad Amendolara ⇒ come arrivare

Questo articolo è disponibile anche in : enInglese

Ratings & Reviews

No reviews yet. Be the first to write one!

Write a Review